Articles

The Ultimate Guide to Bugging In: Preparare la tua casa per un disastro

 The Ultimate Guide to Bugging In

I disastri naturali sono un fatto raro e terrificante, ma innegabile della vita. A volte è possibile “bug out” o lasciare l’area prima che il disastro colpisca, ma la fuga non è sempre un’opzione. In questi casi, essere pronti a ripararsi a casa, o” bug in”, può aiutare a garantire che voi e la vostra famiglia attraverso sano e salvo.

Disastri su larga scala come inondazioni, uragani, tornado e persino enormi tempeste invernali possono fermare la vita come la conosciamo, ponendo enormi pericoli e talvolta creando enormi danni e devastazioni. I servizi critici come l’acqua e l’elettricità possono essere interrotti, lasciandoti senza calore, luce o servizi igienici. Anche i viaggi locali a breve distanza possono essere impossibili, rendendo inaccessibili i servizi ordinari come negozi di alimentari, stazioni di servizio e strutture mediche.

Far fronte a queste condizioni anche per un breve periodo di tempo richiede una preparazione anticipata, ma con ragionevole lungimiranza e scelte attente, ripararsi in sicurezza a casa è fattibile per la maggior parte delle famiglie. I governi degli Stati Uniti e del Canada raccomandano entrambi che le famiglie si preparino per almeno tre giorni di sopravvivenza di emergenza, e molti esperti di preparazione consigliano di considerare tre giorni come punto di partenza, aggiungendo gradualmente alle forniture per consentire il ricovero a casa per diverse settimane o addirittura mesi.

Se prepararsi a ripararsi a casa per giorni, settimane o anche più a lungo sembra un grande lavoro, hai ragione: è un lavoro molto grande, che richiede tempo, pensiero, lungimiranza e una certa quantità di investimenti in forniture. Ma è la massima sicurezza per te e per i tuoi cari, ed è qualcosa che ogni famiglia può e deve fare.

Il rovescio della medaglia, essere pronti a evacuare, o bug out, è anche altamente raccomandato se avete bisogno di lasciare la vostra casa di fronte a un disastro con breve preavviso. Assicurarsi di avere il vostro bug fuori borsa imballato e pronto ad andare.

I preliminari cruciali: avere un piano, confezionare un kit e seguire le istruzioni ufficiali

La preparazione per un’emergenza inizia molto prima che uno sia previsto. Ogni famiglia dovrebbe avere un piano di emergenza in dettaglio i primi passi da seguire quando si verifica un disastro. Questo non deve essere un piano scritto, ma tutti gli adulti e i bambini più grandi dovrebbero avere familiarità con esso.

Una base iniziale piano di emergenza dovrebbe includere la raccolta di tutti i membri della famiglia e gli animali domestici all’interno, ottenendo tutti i telefoni cellulari e dei dispositivi di ricarica completamente carica, quanto più tempestivamente possibile, di essere a conoscenza dei diversi canali di comunicazione, attraverso il quale è possibile ottenere informazioni ufficiali sulla situazione, e monitorando la situazione, in TV, non di batteria radio, e internet fino a quando il potere rimane accesa.

Tutte le famiglie dovrebbero anche avere un kit di emergenza molto semplice, tra cui una torcia elettrica, una batteria o manovella azionato radio, e batterie supplementari per entrambi; candele e fiammiferi o accendino; uno strumento multiuso o un coltello, un cacciavite e pinze; qualche soldo; e una fornitura di tre giorni di tutte le medicine prese da tutti i membri della famiglia. Conservare questi elementi insieme in un sacchetto o scatola e tenerlo accanto a un kit di pronto soccorso di base in una zona di facile accesso che è riservato specificamente per forniture di emergenza.

Non appena si viene a conoscenza che un disastro è probabile o imminente, il piano di emergenza entra in azione. Ottenere tutti i membri della famiglia e gli animali domestici in casa immediatamente, individuare il kit di emergenza, iniziare a caricare tutti i telefoni cellulari e dispositivi di ricarica, e controllare la TV, radio, radio meteo, social media, e tutti gli altri canali di comunicazione per informazioni ufficiali e per determinare se le persone nella vostra zona vengono invitati a evacuare. Se ti trovi in un’area di evacuazione, rispetta l’ordine se possibile; non sarebbe stato emesso a meno che le autorità non avessero motivo di credere che rimanere sul posto ti avrebbe messo in pericolo.

Se non si ottiene un ordine di evacuazione, o se non si viene a conoscenza dell’ordine di evacuazione fino a quando il disastro è già in corso ed è impossibile partire, preparatevi a bug in. Se hai preso le misure di anticipo di seguito, sarete pronti a superare la tempesta.

Passo 1: Selezionare un Hub Rifugio designato

Ovviamente, la preoccupazione numero uno per bugging in è rifugio; essere in grado di rimanere almeno relativamente caldo, asciutto, e protetto dagli elementi è fondamentale per la sopravvivenza. Una volta identificato un piano di emergenza e confezionato un kit di emergenza di base, puoi iniziare seriamente i preparativi di bugging-in, designando una stanza o un’area della tua casa come centro rifugio della tua famiglia.

Poiché mantenere un’intera casa in esecuzione in caso di emergenza non è pratico, in particolare se le utenze e i servizi di base sono stati temporaneamente interrotti, ha senso specificare una stanza o un’area che fungerà da bug in “headquarters.”Questo è il tuo hub rifugio designato, ed è l’area in cui la maggior parte delle attività si svolgeranno per tutta la durata del bug in. Se la corrente si spegne, l’hub del rifugio è l’area che riscalderai e illuminerai, ed è probabilmente la stanza in cui preparerai cibo, mangerai e dormirai.

In alcune zone, scantinati o appositamente costruiti sotto terra rifugi sono comunemente utilizzati per la protezione durante i tornado, ma gli esperti dicono una stanza interna fuori terra, senza finestre se possibile, è meglio per la maggior parte delle emergenze. La scelta di un’area fuori terra come centro rifugio designato può essere particolarmente importante se le inondazioni sono comuni o anche una forte possibilità nella vostra zona, o se contaminanti chimici, biologici o radiologici vengono rilasciati nell’ambiente.

È importante selezionare una stanza abbastanza grande da ospitare tutti i membri della famiglia e gli animali domestici, insieme a una fonte di calore non elettrica e sacchi a pelo e coperte. Lo spazio rifugio designato dovrebbe anche fornire un facile accesso alle forniture quotidiane essenziali di cibo e acqua. Una camera familiare o den con un camino a legna potrebbe essere una buona scelta, perché potenzialmente potrebbe semplificare il riscaldamento, anche se non è sempre il caso, e un camino non può essere utilizzato se i funzionari dicono che la camera deve essere sigillato per mantenere l’aria contaminata fuori, e alcune stufe a legna non può essere utilizzato quando l’alimentazione è disattivata perché richiedono ventilatori elettrici per il funzionamento sicuro.

Se possibile, svuotare un armadio o un altro spazio di archiviazione nella stanza del riparo designata e dedicarlo alla conservazione di forniture di emergenza come acqua, cibo, taniche di carburante, ecc. Se non è disponibile spazio nella stanza stessa, scegliere un’area di stoccaggio in una stanza adiacente o almeno nelle vicinanze, e assicurarsi che tutta la famiglia capisca che deve contenere solo forniture di emergenza che non devono essere utilizzate in altre circostanze.

Passo 2: Decidere Come Creare il Calore E la Luce

Se si dispone di una stufa a legna o camino a legna nel tuo rifugio designato hub e non sono stati istruiti dai funzionari per sigillare la stanza, si potrebbe essere in grado di utilizzare il caminetto o la stufa come una fonte di calore, purché si dispone di legno a portata di mano. Tuttavia, è importante essere consapevoli del fatto che alcuni bruciatori a legna e inserti camino non possono essere azionati in modo sicuro senza avere ventilatori elettrici in funzione, in modo da essere sicuri di leggere sul dispositivo e determinare se può essere azionato in modo sicuro senza elettricità.

Se una stufa a legna o un camino non è una possibile fonte di calore, i riscaldatori non elettrici che utilizzano cherosene o propano sono sicuri, affidabili e convenienti. Entrambi possono mantenere uno spazio chiuso tollerabilmente caldo con una quantità relativamente piccola di carburante, e sia i riscaldatori a cherosene che a propano sono prontamente disponibili nei negozi e online. Entrambi i tipi di carburante sono venduti ovunque ed entrambi possono essere conservati in sicurezza per diversi anni.

Qualunque sia il dispositivo di riscaldamento che scegli, assicurati di averne uno che non richieda elettricità e possa riscaldare uno spazio delle dimensioni del tuo hub di rifugio designato. Quando si acquista il riscaldatore, anche acquistare la quantità consigliata di carburante per tenerlo a lavorare almeno dieci ore al giorno per tre giorni. Anche se sarete memorizzare il vostro riscaldatore e carburante con le altre forniture di emergenza, configurarlo e dargli un test completo eseguito ben prima che sia necessario al fine di assicurarsi che sia abbastanza potente per mantenere il vostro spazio caldo e vedere se avrete bisogno di carburante aggiuntivo a portata di mano per un minimo di tre giorni bug in.

Ottenere un buon dispositivo di riscaldamento non elettrico è importante, ma è solo un passo verso stare al caldo mentre si ripara a casa in una situazione di assenza di energia fredda. Chiudere la stanza hub shelter chiudendo tutte le porte o coprendo le porte con coperte pesanti. Assicurarsi che tutte le finestre sono completamente coperti, e aggiungere coperte pesanti sopra tendaggi esistenti per aumentare l’isolamento. Una prolungata interruzione di corrente durante l’inverno vi farà rapidamente consapevoli di ogni progetto e di ingresso di aria fredda punto; teli di plastica o anche tessuto pesante attaccato o pinzati sopra finestre e asciugamani incuneati sotto le porte può andare un lungo cammino verso la limitazione della perdita di calore.

Mantenere il maggior numero di attività nel rifugio hub come possibile durante il bug in; non solo sarà diminuire la zona da riscaldare, avendo persone e animali domestici nella stanza aumenterà automaticamente la temperatura. Combatti il freddo indossando più strati di abbigliamento, insieme a cappelli, guanti e almeno due paia di calzini ogni volta che è pratico durante il giorno e sicuramente durante il sonno. Assicurarsi che ci sono coperte, trapunte, trapunte e sacchi a pelo per tutti, ed essere certi che si sa esattamente dove tutto è prima che il disastro colpisce. Non c’è niente di più frustrante che tremare per una lunga notte sotto una coperta, sapendo che il tuo sacco a pelo pieno di piume è probabilmente stipato in una scatola non contrassegnata con la tenda e la rete da badminton da qualche parte nel seminterrato.

Se il potere si spegne si sta andando ad avere bisogno di una fonte di luce nel vostro hub riparo, insieme con illuminazione portatile per muoversi intorno alla casa. Una vasta gamma di soluzioni di illuminazione di emergenza ricaricabili, alcune delle quali hanno una carica per oltre 100 ore, sono disponibili a prezzi sorprendentemente convenienti sia online che nei negozi. Se vivi in un’area in cui sono comuni anche brevi blackout, avere un paio di questi a portata di mano potrebbe fare molto per rendere la vita di tutti i giorni più facile, e sono una grande aggiunta al tuo bug nei preparativi.

Torce sono inestimabili durante un’emergenza, quindi assicuratevi di avere diversi a portata di mano e un sacco di batterie di ricambio. Le candele sono anche economiche, portatili, prontamente disponibili e possono effettivamente contribuire al calore durante un’interruzione di corrente, ma potrebbero potenzialmente rappresentare un pericolo di incendio, quindi fai attenzione a tenerle ben fuori dalla portata di bambini e animali domestici quando sono in uso. Lanterne da campeggio, sia a batteria che a propano, sono convenienti, affidabili e portatili.

Opzionale, ma consigliato: In caso di interruzione di corrente diffusa, uno dei primi elementi che le persone si precipitano a comprare sono generatori alimentati a gas. Si esauriscono rapidamente in caso di emergenza e averne uno in anticipo come misura precauzionale può fare molto per aiutarti a stare comodo. Sono opzioni che sono stazionarie e devono essere installate da un professionista che sono in grado di alimentare un’intera casa o si può optare per un generatore portatile, come il WEN 56200i, che è meno potente ma può ancora tornare utile per la ricarica di telefoni cellulari o l’esecuzione di un piccolo riscaldatore di spazio.

Fase 3: Assicurati i tuoi rifornimenti idrici

Oltre ad avere un riparo sicuro, l’accesso a sufficiente acqua potabile è in cima alla lista dei bug in necessità. L’acqua è assolutamente cruciale per la sopravvivenza, e andare senza di essa può essere fatale in appena tre giorni. Mentre l’acqua può essere facilmente e conveniente immagazzinato e conservato in modo sicuro per uso di emergenza, ci sono decisioni da prendere su come si desidera procedere.

Anche se non tutte le emergenze hanno un impatto negativo sulla disponibilità di acqua potabile, è di gran lunga più sicuro supporre che sarà necessario avere acqua immagazzinata a portata di mano durante un bug in. Ci sono fondamentalmente tre approcci per accumulare scorte di acqua: è possibile acquistare acqua in bottiglia, è possibile imbottigliare l’acqua del rubinetto dal proprio pozzo o servizio idrico comunale, oppure è possibile raccogliere l’acqua piovana in un grande barile, quindi purificare e imbottigliarlo.

L’acquisto di acqua in bottiglia commerciale è il metodo più semplice e conveniente per accumulare acqua, ma è anche il più costoso. Raccogliere l’acqua piovana in un barile è probabilmente il metodo più economico, ma richiede molto tempo e richiede molto lavoro. Il metodo più fattibile e conveniente per la maggior parte delle persone è semplicemente riempire bottiglie di soda di plastica sanificate con acqua di rubinetto.

È importante notare che non tutte le bottiglie o i contenitori di plastica sono sicuri per lo stoccaggio a lungo termine dell’acqua; ad esempio, i contenitori per il latte non sono una buona scelta perché sono biodegradabili e alla fine inizieranno a rompersi, inoltre è difficile essere certi che ogni traccia del contenuto originale sia stata completamente rimossa. Le bottiglie di soda soddisfano i criteri di conservazione sicura di essere realizzate in plastica alimentare resistente ai raggi UV, quindi inizia il processo di stoccaggio salvando i tuoi vuoti (o chiedi ad amici e parenti di salvare i vuoti per te, se non bevi soda). Per la massima efficienza, più grande è meglio e le bottiglie da due litri sono l’ideale.

Quando hai accumulato un paio di vuoti, lavare ogni bottiglia e tappo bene con acqua calda e detersivo per piatti, poi disinfettare entrambe le bottiglie e tappi dentro e fuori con una soluzione di candeggina e acqua (un cucchiaino di candeggina domestica inodore per un litro di acqua). Risciacquare bene le bottiglie igienizzate, quindi riempirle immediatamente con acqua di rubinetto. Se l’acqua proviene da un servizio comunale ed è clorata, non è necessario aggiungere nulla, ma se l’acqua proviene da un pozzo ed è non clorata, aggiungere una o due gocce di candeggina domestica inodore. Tappare bene, scrivere la data all’esterno del contenitore e conservare in un luogo fresco e buio.

Se avete lo spazio ed il bilancio per i contenitori speciali di stoccaggio dell’acqua, molte forme e dimensioni sono disponibili. I contenitori commerciali dell’acqua funzionano la gamma dai tamburi ed i carri armati capaci di tenuta 55-100 galloni ai piccoli contenitori rettangolari super-portatili, quale il WaterBrick, sono progettati per impilabilità massima.

Quanta acqua sarà necessario memorizzare? La US Federal Emergency Management Agency dice che si dovrebbe avere almeno un gallone di acqua potabile a persona al giorno, così una famiglia di quattro avrebbe bisogno di un minimo assoluto di 12 galloni di acqua per un bug di tre giorni in. Le madri che allattano o le persone con condizioni mediche possono richiedere più acqua al giorno, e se hai animali domestici, dovrai aggiungere acqua immagazzinata anche per loro.

Quanto tempo si può conservare l’acqua? Tecnicamente, l’acqua in contenitori sanificati e sigillati può essere conservata indefinitamente. L’acqua non scade o va male, e anche se può sviluppare un gusto stantio dopo una lunga conservazione, è ancora sicuro da bere. Tuttavia, la FEMA raccomanda che tutta l’acqua in bottiglia non commerciale debba essere svuotata e sostituita ogni sei mesi.

Anche se hai molta acqua immagazzinata per un’emergenza, è una buona idea riempire le tue vasche da bagno con acqua non appena sembra che uno scenario di disastro sia imminente. Questa acqua potrebbe tornare molto utile come fornitura supplementare se il servizio idrico viene interrotto per un lungo periodo di tempo, se il servizio fognario non è disponibile o se il pozzo viene contaminato.

Fase 4: Stock Your Emergency Food Pantry

Lo stoccaggio di cibo immagazzinabile e a bassa preparazione non è solo un must per gli scenari di emergenza, è anche una mossa intelligente per chiunque viva in un’area soggetta a tempeste di ghiaccio, forti nevicate, piogge torrenziali e inondazioni o qualsiasi altra situazione meteorologica che possa interrompere il servizio elettrico e limitare i viaggi anche temporaneamente. Preparare i pasti fatti in casa da zero usando solo ingredienti freschi è una grande idea la maggior parte del tempo, ma una fonte di cena alternativa sarà molto utile in quelle notti in cui la famiglia è affamata, il potere è spento e le strade sono impraticabili.

Il trucco per immagazzinare con successo il cibo sta facendo le scelte giuste. Hai bisogno di articoli che hanno una durata di conservazione molto lunga, non richiedono condizioni di conservazione speciali come il congelamento o la refrigerazione e possono essere consumati così come sono o con un minimo assoluto di preparazione. Ciò elimina molte delle graffette dietetiche standard come pane, carne, latticini e prodotti freschi, che si rovinano in tempi relativamente brevi. Ma solo perché qualcosa ha una lunga durata, ciò non significa che sia un buon candidato per il cibo di emergenza a breve termine; sia il riso che i fagioli secchi sono tutti eterni, ma richiedono molta preparazione.

Ci sono diverse opzioni per le forniture di cibo di emergenza, tra cui speciali pacchetti di cibo disidratato tipicamente utilizzati da backpackers e camper, e persino MRES in stile militare, o pasti pronti da mangiare, che vengono con pacchetti di riscaldamento attivati dall’acqua. Entrambi sono progettati per fornire un sacco di calorie e nutrizione. Sono anche compatti, portatili e molto facili da riporre. Tuttavia, tutto ciò che la convenienza non è a buon mercato, e il cibo disidratato non è sempre disponibile a livello locale, anche se può certamente essere ordinato online da molti fornitori affidabili.

L’opzione più semplice e conveniente per la maggior parte delle persone è quella di immagazzinare le razioni di emergenza direttamente dagli scaffali del negozio di alimentari locale. Le merci in scatola o sottovuoto possono essere una scelta eccellente; tonno e pollo in scatola o sottovuoto sono di lunga durata e imballano molte proteine, e mini-franchi in scatola, peperoncino, stufati, zuppe, pasta, frutta e verdura hanno tutti una durata di conservazione relativamente lunga e possono essere mangiati con una preparazione minima (o addirittura nessuna preparazione). Acquista un apriscatole manuale aggiuntivo e tienilo nella tua area di stoccaggio di emergenza.

Potresti anche voler immagazzinare alcune lattine di succhi di frutta e verdura, che hanno una lunga durata. Averli a portata di mano può mantenere i bambini felici e contribuire a rendere il vostro forniture di acqua durano più a lungo. E parlando di liquidi in scatola, conservare alcune lattine di latte evaporato; è possibile aggiungerlo ad altri alimenti per migliorare il sapore e la consistenza, e fa una buona crema per caffè o tè.

Alimenti secchi come farina d’avena, specialità di maccheroni, tagliatelle di ramen, pacchetti di zuppa, quinoa e grana possono essere preparati semplicemente aggiungendo acqua calda. Il latte in polvere, che ha una lunga durata ed è molto versatile, è anche una buona scelta per i tuoi negozi di emergenza. I prodotti a base di noci e noci, incluso il burro di arachidi, hanno una durata di circa un anno e possono fornire molto sapore insieme ad alcune proteine necessarie. Assicurati di accumulare burro di arachidi standard piuttosto che i nuovi tipi” naturali”, che hanno una durata di conservazione molto più breve.

Non dimenticare di conservare caffè istantaneo e bustine di tè, entrambe in grado di fornire un ascensore di benvenuto durante una situazione di emergenza. Se hai un bambino, assicurati di conservare diversi giorni di formula in scatola o in polvere e di disporre in abbondanza di cibo in scatola e secco per i tuoi animali domestici.

Importante: inizia il tuo bug usando qualsiasi cibo “quotidiano” che hai a portata di mano che può essere mangiato con poca o nessuna preparazione e usa prima gli oggetti più deperibili come latte, pane, lunchmeat, formaggio, yogurt e frutta. Non vuoi irrompere nei tuoi rifornimenti di emergenza finché non devi; se sei fortunato, il tuo potere verrà ripristinato prima di aver svuotato il frigorifero, e se non lo sei, almeno il tuo cibo non è rovinato e andato sprecato.

Forniture per la cucina di emergenza: se il tuo bug dura più di un giorno, avrai bisogno di alcuni mezzi per riscaldare l’acqua e forse riscaldare cibi in scatola come zuppe e stufati. Le stufe da campo a propano sono un’ottima scelta; sono convenienti, affidabili, efficienti e disponibili in diverse dimensioni. Ma anche se hai una grande stufa da campo, non contare su un sacco di cottura durante un bug – ricorda, l’idea è di conservare alimenti che richiedono poca o nessuna preparazione. Non si desidera utilizzare più carburante di quanto assolutamente necessario, e ricordate che la cottura richiede ripulire che drenare le forniture di acqua.

E parlando di pulizia since dal momento che stai riparando a casa, hai sicuramente accesso a molti piatti, tazze, argenteria, ecc. Ma anche se la fornitura di acqua è ininterrotta, vuoi far fronte con l’acqua di riscaldamento per fare il lavaggio in una situazione di no-power? Se stai usando il tuo normale utensili da cucina, è o quello o che fare con una montagna crescente di piatti sporchi dove il lavandino usato per essere. La soluzione è semplice: acquistare un paio di confezioni di piatti usa e getta pesanti, tazze e ciotole, e un pacchetto di cucchiai usa e getta per memorizzare insieme con il vostro cibo di emergenza forniture. Aggiungi un paio di confezioni multiple di asciugamani di carta e usali per pulire gli utensili, spazzare via padelle e ciotole, ecc.

Extra vari: Questi oggetti non sono necessariamente legati alla cucina, ma sono tutti importanti, ed è una buona idea conservarli con le scorte di cibo di emergenza, in modo da sapere esattamente dove trovarli quando ne hai bisogno. Immagazzinare diverse confezioni multiple di carta igienica e scatole di tessuti; diverse scatole o rotoli di grandi sacchi della spazzatura per impieghi gravosi; una bottiglia extra di qualsiasi mal di testa e antidolorifici non soggetti a prescrizione utilizzati dalla tua famiglia; alcune forniture aggiuntive per la cura dentale (dentifricio, filo interdentale, adesivo per protesi, ecc.); un paio di bottiglie di disinfettante per le mani; una lattina di shampoo a secco; deodorante extra; e almeno una settimana di pannolini usa e getta se c’è un bambino in famiglia.

Passo 5: Prepararsi a impostare Servizi igienico-sanitari

In uno scenario assolutamente peggiore, è possibile che i sistemi fognari possano fallire. Un’interruzione di corrente prolungata potrebbe spegnere le pompe alimentate elettricamente che mantengono l’acqua che scorre verso serbatoi e servizi igienici, e quando ciò accade i risultati possono essere devastanti. Se pensi che sia una sorta di scenario da incubo allarmista che non potrebbe davvero accadere nella vita moderna del primo mondo, ripensaci: nel 1998 la città di Aukland, Nuova Zelanda ha subito un’interruzione di corrente di cinque settimane che ha tagliato le strutture idriche e fognarie a decine di migliaia di appartamenti e uffici. Nel 2005, l’uragano Katrina ha lasciato il sistema di smaltimento delle fogne di New Orleans, le pompe e il centro di trattamento delle acque sommersi sotto 20 piedi di acqua e parti del sistema erano inutilizzabili per settimane.

Se un disastro provoca il crollo della rete, la preoccupazione immediata è come smaltire i rifiuti umani. Una toilette autocompostante non elettrica potrebbe essere la risposta se hai il budget e lo spazio per farlo, ma nella maggior parte dei casi dovrai trovare altri modi per affrontare la situazione.

Se si dispone di un sistema settico individuale con il proprio serbatoio settico, è possibile lavare anche quando le pompe sono giù rimuovendo il coperchio dal retro del serbatoio, riempiendo il serbatoio con acqua fino a raggiungere il livello del galleggiante, e quindi premendo la leva di scarico. Ricordate la punta per riempire la vostra vasca da bagno quando si sa che un disastro è imminente? Questo è un ottimo uso per quell’acqua.

In alternativa, se si vive in una zona rurale, andare all’aperto è un’opzione (anche se uno che poche persone considereranno come un primo ricorso, in particolare durante una grave emergenza meteorologica). Se si decide di provare questa opzione, scavare un buco di circa 6″ da 6″ almeno 200 piedi da qualsiasi fonte d’acqua e ben lontano da qualsiasi deflusso di acqua piovana. Quando hai finito, usa lo sporco che hai rimosso per riempire il buco e coprire i rifiuti.

Se non si dispone di un proprio sistema settico e andare fuori non è fattibile, è importante determinare se la rete fognaria comunale funziona. Se sei sicuro che la rete fognaria è operabile, puoi lavare aggiungendo acqua al serbatoio, allo stesso modo in cui lo faresti se avessi un sistema settico individuale. Tuttavia, se si sa (o addirittura fortemente sospetto) che la fogna principale è giù, non lavare la toilette. In questo modo potrebbe potenzialmente rendere possibile per le acque reflue di eseguire il backup nel vostro impianto idraulico. Quando la fogna principale è giù, dovrete raccogliere e smaltire i rifiuti voi e la vostra famiglia generare.

Inizia rimuovendo quanta più acqua possibile dalla toilette, quindi metti un sacco della spazzatura di plastica pesante all’interno di un altro e aprili, creando un unico sacchetto a doppio strato. Sollevare il sedile del WATER e posizionare il sacchetto aperto raddoppiato in modo che riempia la maggior parte della cavità del WATER, quindi fissare saldamente la parte superiore alla parte inferiore del sedile del water. Tenere un grande sacchetto di lettiera per gatti a portata di mano della toilette.

Dopo l’uso, coprire i rifiuti nel sacchetto con una quantità liberale di lettiera per ridurre l’odore. Dopo alcuni usi, o quando la ciotola coperta dal sacchetto è piena di circa 2/3, aggiungere più lettiera e un po ‘ di disinfettante (come una soluzione di cloro delicato) se disponibile. Legare saldamente la borsa e spostarla in un contenitore temporaneo sigillabile come un bidone della spazzatura, posizionato ben lontano dal mozzo del riparo.

Se questo suona come più di quanto si può gestire, si consiglia di esaminare i punti vendita online e negozi specializzati che si rivolgono ai camper, che offrono piccoli servizi igienici portatili senz’acqua autonomi insieme a borse e deodoranti che controllano gli odori. Ma anche con questi servizi, smaltimento sta per essere un must e non riuscendo a farlo potrebbe tradursi in condizioni di vita insopportabili al meglio e la malattia potenzialmente mortale al peggio. Trattare con rifiuti umani in una situazione senza acqua senza energia è un affare serio che non può essere preso alla leggera.

Passo 6: Conoscere i passaggi per stabilire la sicurezza

Questo articolo si occupa principalmente di riparo a casa durante un disastro naturale o un’emergenza meteorologica, quindi armarsi, determinare i punti di vista per la difesa e altre misure di sicurezza estreme non sono davvero applicabili. Tuttavia, vale sempre la pena di essere ragionevole sulla sicurezza, e ci sono alcuni passi che si dovrebbe prendere per assicurarsi che voi e la vostra famiglia sono al sicuro durante il vostro bug in.

Ottieni un set extra di chiavi della macchina e tienile con le tue forniture di emergenza. Se si dispone di una porta del garage elettrico, essere sicuri di sapere come aprirlo se il potere è spento. Blocca le porte e le finestre non appena sei sicuro che un’emergenza è imminente. Se possibile, contatta amici o parenti che si trovano in una posizione che non sarà interessata dall’emergenza e fai sapere loro cosa sta succedendo nella tua zona e quali sono i tuoi piani.

Ottenere i vostri telefoni cellulari e dispositivi di ricarica collegato e ricarica il più presto possibile. Questa è in realtà una misura di sicurezza molto importante; un telefono può essere può essere la vostra ancora di salvezza in una situazione disperata.

Se la tua zona è sotto un ordine di evacuazione ma partire è impossibile, fai tutto ciò che è in tuo potere per entrare in contatto con le autorità e far loro sapere che ti riparerai in pace. Se qualcuno viene a casa tua sostenendo di essere una città o un rappresentante comunale, chiedere l’identificazione prima di concedere l’ingresso.

Una volta che sei sicuro che stai andando in condizioni di emergenza, fai il più possibile per preparare il tuo rifugio hub (coprendo porte e finestre, localizzando i sacchi a pelo, impostando i dispositivi di calore e illuminazione, ecc.) mentre hai ancora il potere – non aspettare un blackout per iniziare. Tutto è due volte più difficile e richiede molto più tempo per realizzare quando è freddo e buio. Se la corrente si spegne, sarai pronto. Se non lo fa, si può considerare una sessione di pratica eccellente e hanno una buona risata su di esso.

Mantieni la calma. Questo è importante in ogni caso, ma è assolutamente vitale se hai figli nella tua famiglia. I giovani raccolgono le vibrazioni degli adulti con una velocità incredibile, e se sei teso e terrorizzato, lo saranno anche loro, e l’intera esperienza sarà peggiore di quanto deve essere. Rimanere calmi ti rende anche molto più intraprendente e responsabile, migliora la tua memoria e destrezza e generalmente ti aiuta a prenderti cura di tutto ciò che deve essere gestito durante un bug in.