Articles

Nuovi concetti nella diagnosi e gestione delle metastasi coroidali

Il sito più frequente di metastasi oculari è la coroide. L’insorgenza di metastasi coroidali è aumentata costantemente a causa della maggiore sopravvivenza dei pazienti metastatici e del miglioramento degli strumenti diagnostici. La fundoscopia, l’ecografia e l’angiografia della fluoresceina sono ora integrate dall’angiografia verde dell’indocianina e dalla tomografia a coerenza ottica. La biopsia del tumore coroidale può anche confermare la natura metastatica del tumore e aiutare a determinare il sito della malignità primaria.

Attualmente non esiste un consenso sulla strategia di trattamento. La maggior parte dei pazienti ha un’aspettativa di vita limitata e per questi trattamenti complessi non sono generalmente raccomandati. Tuttavia, i recenti progressi nella terapia sistemica hanno migliorato significativamente la sopravvivenza di alcuni pazienti che possono beneficiare di un approccio oculare aggressivo che potrebbe preservare la vista. Sebbene la radioterapia esterna del fascio sia il trattamento più ampiamente usato, le forme più avanzate di radioterapia che sono associate con meno effetti collaterali possono essere proposte in casi selezionati.

Nei pazienti con un’aspettativa di vita più breve, terapie sistemiche come quelle mirate ai conducenti oncogeni o immunoterapia possono indurre una regressione delle metastasi coroidali e possono essere sufficienti per ridurre temporaneamente i sintomi visivi. Tuttavia, spesso acquisiscono resistenza al trattamento sistemico e la recidiva oculare di solito richiede la radioterapia per un controllo duraturo. Trattamenti meno invasivi basati sull’ufficio, come la terapia fotodinamica e l’iniezione intravitreale di anti-VEGF, possono anche aiutare a preservare la vista riducendo il tempo trascorso in ambienti medici per i pazienti in cure palliative.

Lo scopo di questa recensione è quello di riassumere le attuali conoscenze sulle metastasi coroidali, con enfasi sui più recenti risultati in epidemiologia, patogenesi, diagnosi e trattamento.