Articles

Introduzione agli ETF canadesi

Il Canada è un mercato spesso trascurato per gli investitori statunitensi che cercano un po ‘ di esposizione internazionale. Con le sue grandi industrie minerarie ed energetiche, il paese è l ‘ 11 ° più ricco del mondo e uno dei pochi esportatori netti di energia. Il suo alto tenore di vita e il reddito pro capite lo rendono anche molto stabile politicamente. Gli investitori in cerca di esposizione a questa rara combinazione possono prendere in considerazione di investire in ETF canadesi.

Exchange-traded funds (“ETF”) offrono la diversità di un indice con la semplicità dell’equità. Gli investitori possono investire in ETF canadesi per ottenere esposizione a tutta l’economia del paese, settori specifici, o anche alcune classi di attività. Questi ETF canadesi possono essere scambiati con un conto di intermediazione statunitense come un normale patrimonio netto, rendendoli molto più facili delle ricevute di deposito americane (“ADR”) o cercando di acquistare azioni estere.

Top 10 più popolari ETF canadesi

ETF canadesi sono cresciuti in popolarità nel corso degli ultimi decenni, data la stabilità del paese e considerevole energia e materie prime industrie, anche se la debolezza occasionale dei prezzi delle materie prime ha portato a sell-off. Dalle sue miniere d’oro alle sue sabbie bituminose alla sua industria del legname, il Canada può essere meglio conosciuto per questi beni, ma la sua industria dei servizi nazionali impiega circa tre quarti della sua popolazione. E, il paese è anche uno dei più grandi esportatori agricoli del mondo.

L’ETF canadese più popolare con esposizione all’intera economia del paese è l’MSCI Canada Index Fund (NYSE: EWC), che detiene oltre 100 titoli canadesi con un valore patrimoniale netto totale di quasi billion 2 miliardi. Tuttavia, gli investitori possono anche scegliere ETF canadesi che si concentrano su particolari settori o classi di attività, così come ETF più generali che tendono a tenere molti titoli canadesi.

I tre ETF con la maggiore esposizione canadese sono:

  • ETF per il reddito energetico canadese (NYSE: ENY)
  • MSCI Canada Index Fund (NYSE: CAE)
  • IQ Canada Small Cap ETF (NYSE: CNDA)

Cinque nuovi Etf con oltre il 50% esposizione includono:

  • Mercato Vettori Junior Gold Miners (NYSE: GDXJ)
  • Oro Esploratori ETF (NYSE: GLDX)
  • Mercato Vettori TR Minatori d’Oro (NYSE: GDX)
  • Silver Miners ETF (NYSE: SIL)
  • Uranio ETF (NYSE: URA)

i Benefici e I Rischi del Canadese Etf

Ci sono molti vantaggi di investire in Canadese Etf. Il paese è indipendente dall’energia e si colloca più in alto degli Stati Uniti e della maggior parte dell’UE. sull’indice della libertà economica della Heritage Foundation. La banca centrale del paese ha anche implementato in modo proattivo una politica monetaria allentata per aiutare l’economia a superare le difficoltà economiche incontrate nel 2008/2009 e durante il sell-off globale nel 2015.

Ma, ci sono anche molti rischi che gli investitori dovrebbero prendere in considerazione quando si investe in ETF canadesi. Il rischio maggiore è l’esposizione dell’economia canadese all’energia e alle materie prime, che tendono ad essere mercati molto volatili, in particolare durante le flessioni come quella osservata in 2014 e 2015. Mentre la tendenza secolare può essere verso l’alto nel lungo termine, il rallentamento dei mercati emergenti o della domanda globale può rapidamente invertire queste tendenze a breve e medio termine.

Alternative all’investimento in ETF canadesi

Gli investitori che cercano una maggiore esposizione diretta alle società canadesi potrebbero prendere in considerazione American Depository Receipts (“ADR”). Questi titoli commerciano sulle borse statunitensi e rappresentano un numero specifico di azioni di una società straniera. A differenza di un ETF canadese, queste ADR rappresentano una singola società invece di un paniere di azioni.

Le popolari ADR canadesi e le azioni negoziate negli Stati Uniti includono:

  • Banca di Montreal (NYSE: BMO)
  • TELUS Corporation (NYSE: TU)
  • Sun Life Financial Inc. (NYSE: SLF)
  • BCE Inc. (NYSE: BCE)
  • TransCanada Corporation (NYSE: TRP)

In alternativa, gli investitori possono anche acquistare azioni estere sul Toronto Stock Exchange (“TSE”) o il TSX Venture Exchange (“TSX”). Dal momento che il Canada ha forti legami con gli Stati Uniti, molti broker statunitensi popolari hanno la capacità di fare scambi su questi scambi senza un significativo lavoro di noia. Tuttavia, ci sono alcune implicazioni legali e fiscali che possono applicarsi.