Articles

Gli infermieri possono indossare lo smalto? – Ecco cosa si dovrebbe sapere-RNlessons

gli infermieri possono indossare lo smalto per unghie

Può essere piuttosto difficile per alcuni infermieri lasciare andare le unghie curate quando si entra nel campo infermieristico. Conoscere i possibili effetti dello smalto nelle impostazioni sanitarie, ma vedere gli infermieri con le unghie lucide può essere un po ‘ fuorviante. Allora, qual e ‘ il problema? Gli infermieri possono indossare lo smalto?

Le politiche potrebbero variare, ma la maggior parte delle istituzioni mediche vieterà lo smalto per unghie. Tuttavia, gli ospedali potrebbero non sempre applicare rigorosamente queste regole. Nonostante le raccomandazioni del CDC e della Commissione mista, spetta interamente a ciascuna struttura sanitaria consentire lo smalto per le unghie agli infermieri.

Che tipo di smalto per unghie possono indossare gli infermieri?

La domanda dovrebbe essere: gli infermieri dovrebbero indossare lo smalto per unghie?

Come accennato in precedenza, alcune strutture potrebbero essere più indulgenti nelle loro politiche di codice di abbigliamento e consentire una qualche forma di auto-espressione con smalto. Eppure, la maggior parte delle strutture sanitarie hanno politiche in atto che vietano smalto e unghie artificiali del tutto.

La ragione di ciò è la possibilità di introdurre germi al paziente e causare un’infezione. Ma ne parleremo un po ‘ più tardi.

Alcune strutture potrebbero consentire solo di indossare smalto trasparente o colori con un aspetto più naturale. Altri potrebbero consentire qualsiasi colore fino a quando si sposo le unghie. Ciò significa che non ci può essere alcuna scheggiatura dello smalto – che può essere difficile da controllare in un ambiente frenetico e hands-on.

Basta essere consapevoli del fatto che semplicemente perché una struttura permette smalto o unghie artificiali o variazioni di che, non significa che è sicuro per il paziente. Le politiche ospedaliere possono essere molto vaghe sulla distinzione tra smalto e unghie artificiali. Alcuni potrebbero anche consentire tutti questi tipi di unghie fino a quando li tieni breve.

In entrambi i casi, c’è un forte argomento da fonti ufficiali del perché si dovrebbe lasciare andare questi bellissimi accessori – almeno mentre si lavora.

Perché gli infermieri non dovrebbero indossare lo smalto per unghie

Lo smalto per unghie può avere un bell’aspetto e rendere le unghie ben curate, ma se si dà un’occhiata più da vicino, lo smalto per unghie e le unghie artificiali possono fare più male che bene

Secondo il CDC, gli studi mostrano un numero maggiore di agenti patogeni sulle mani

Menzionano anche che non ci sono prove che le unghie con smalto intatto trasportino più batteri delle unghie naturali. Tuttavia, dicono che le unghie scheggiate possono avere più batteri su di loro rispetto alle unghie naturali, anche dopo l’igiene delle mani.

Il punto è che mentre lavori con un paziente, non puoi controllare ogni mossa. Pertanto, chipping un chiodo e smalto può accadere molto rapidamente. Questo può essere rischioso perché si potrebbe non notare questo subito e mettere diversi pazienti a rischio. È essenziale essere consapevoli che il paziente è ad un aumentato rischio di infezione a causa di un sistema immunitario già indebolito.

Lettura correlata: perché gli infermieri indossano scrub? (Fatti interessanti)

Particelle scheggiate potrebbero venire a contatto con ferite o altre aree vulnerabili e causare un’infezione. Per i pazienti molto malati, questo può essere mortale.

A parte il rischio di infezione, alcuni pazienti potrebbero trovare unghie artificiali poco professionale. Indipendentemente dalla lunghezza delle unghie, lo smalto può togliere il tuo aspetto professionale-la maggior parte delle persone associa ospedali e infermieri con un senso di pulizia e purezza.

I pazienti si aspettano un aspetto pulito e neutro che dimostra che la cura del paziente è la vostra priorità. Il paziente potrebbe giudicare voi anche prima di aver ottenuto la possibilità di prendersi cura di lui o lei.

Naturalmente, il tuo aspetto non ha nulla a che fare con le tue prestazioni lavorative come infermiera. Tuttavia, ci sarà sempre la prima impressione che tutti sappiamo troppo bene è difficile cambiare.

Ora potresti pensare, se la scheggiatura dello smalto è il problema, che dire delle unghie artificiali. Le unghie artificiali potrebbero non rompersi facilmente, ma in effetti vengono con la loro serie di sfide.

Gli infermieri possono indossare unghie in gel, unghie acriliche o unghie in polvere?

Non c’è molta ricerca che distingue tra i diversi tipi di unghie artificiali.

Quindi, come farai a sapere quale è sicuro da indossare?

Il concetto di come le unghie artificiali influenzano i pazienti nell’ambito sanitario rimane praticamente lo stesso.

La natura delle unghie artificiali può portare a problemi simili in ambito sanitario, così come lo smalto per unghie.

Tutti i tipi hanno meno probabilità di scheggiare rispetto allo smalto per unghie. Durano anche più a lungo del normale smalto per unghie.

Le unghie artificiali sono molto più resistenti delle unghie naturali, ma anche con l’intento di durare più a lungo del normale smalto, le unghie finte possono ancora rompersi. La rottura delle unghie-naturale o artificiale-può avvenire rapidamente in un lavoro che coinvolge la cura del paziente.

Poiché le unghie in gel hanno meno probabilità di scheggiarsi o rompersi, si potrebbe pensare che abbiano meno probabilità di causare la permanenza dei batteri sulle unghie. Le unghie in gel, tuttavia, potrebbero sollevarsi man mano che invecchiano. Mentre la parte in gel si solleva dall’unghia, i germi possono depositarsi tra l’unghia naturale e la punta artificiale. I batteri rimangono bloccati in questo spazio anche dopo un accurato lavaggio a mano.

Il lavaggio frequente delle mani può indebolire gli strati di unghie artificiali e farli sollevare più velocemente. Questo processo facilita i batteri che si depositano sull’unghia più rapidamente

Gli infermieri possono indossare unghie in polvere?

La polvere di immersione è molto simile all’acrilico. Il processo è molto diverso, ma questo non cambia il fatto che si applica materiale estraneo alle unghie che potrebbe potenzialmente rompere o sollevare.

Ogni volta che è possibile, c’è anche la possibilità che si possano nutrire germi che potrebbero trovare la loro strada nel sistema del paziente e causare infezioni.

Ancora non convinto? C’è un altro problema con il processo di unghie in polvere. Le unghie di un cliente vengono immerse in un piccolo contenitore di polvere più volte durante il processo. L’artista del chiodo riutilizzerà questo stesso contenitore e polvere sul prossimo cliente.

Pertanto, si potrebbe avere germi incorporati sulle unghie prima ancora di lasciare il salone di bellezza.

Se sei più interessato a questo metodo in particolare, ecco un articolo su come indossare le unghie in polvere in infermieristica.

BUONO A SAPERSI: considera il tuo ruolo al capezzale. Quanto sei coinvolto nella cura del paziente? Sei in stretto contatto con il paziente? O hai un ruolo più distante che non richiede alcuna cura diretta del paziente?

Il miglior tipo di unghie per infermieri

È difficile ignorare il numero di studi che suggeriscono la stessa cosa: modificare le unghie in qualsiasi modo potrebbe portare ad un aumento del rischio di infezione. Allora perché rischiare? Dopo tutto, sei diventato un infermiere per aiutare i pazienti.

Pensa anche a te stesso. Ti esponi anche a più germi e potresti portarli a casa con te.

Molte strutture sanitarie potrebbero non essere così attenti come dovrebbero essere e la mancanza di far rispettare le loro regole su smalto e unghie artificiali.

Indipendentemente da ciò, il modo più sicuro per voi e il vostro paziente è quello di andare naturale sulle unghie.

Altri articoli:

Gli infermieri vengono testati? – Una guida rapida

Cosa significa PRN? (Abbreviazione medica e significato)

Immagine: 5 secondi / 123RF