Articles

Carmen Mondragón (Nahui Olin)

La famosa modella, pittrice e poetessa messicana Nahui Olin nacque Carmen Mondragón l ‘ 8 luglio 1893, tra le continue scosse di assestamento della rivoluzione messicana e la crisi culturale che coincise. Mentre la donna che lei e altri immortalarono nella fotografia e nei dipinti sarebbe stata in seguito chiamata erotica, sensuale, rivoluzionaria e anticonformista, era già ribelle e molto curiosa da bambina. La sua formazione in Francia si estende 8 anni alimentato la sua mente acuta e intelligente. La sua bellezza anche nella sua infanzia e adolescenza ha catturato molta attenzione – quegli inconfondibili occhi verdi penetranti sono diventati il simbolo della sua mistica anche da ragazza. Quegli occhi avrebbero continuato a ispirare pittori e fotografi molti anni dopo…..Shorty separandosi dal marito, Carmen ha incontrato il pittore Dr. Atl ad una festa. Originariamente chiamato Gerardo Murillo, l’artista ha preso il nome dalle origini Nahuatl e battezzato Carmen con il suo nuovo nome di Nahui Olin, un nome azteco che ha a che fare con la forza del sole dietro il ritmo ciclico dei cieli. Subito dopo il loro incontro, il Dott. Atl e Carmen caddero in una storia d’amore ardente e divorante che rompeva continuamente le norme sociali. Aveva 20 anni più di lei…….Mentre Olin si circondava di pittori prolifici, ha mantenuto il suo stile distinto di pittura. Il suo stile è talvolta chiamato pittura naïf, per le sue ampie pennellate, i colori vivaci e le raffigurazioni della tipica vita comunitaria messicana. Ma come Frida Kahlo, l’autoritratto era un mezzo essenziale per Olin per indagare e cementare la sua identità. Questo forse era il suo modo di solidificare una vita che per molti altri aspetti si stava disintegrando…. la pittura era un modo per Olin di ancorare il mondo esterno a se stessa: come l’unico sopracciglio di Frida, Nahui avrebbe sovrapposto i suoi enormi occhi su di lei subjects.As Nahui Olin invecchiato, ha trascorso più tempo immerso nelle sue fantasie e sembrava osservatori di perdere la testa… http://faculty.hope.edu/andre/artistPages/olin_bio.html