Articles

Carl T. Rowan

Carl Thomas Rowan è nato l ‘ 11 agosto 1925, a Ravenscroft, Tennessee. Era uno dei cinque figli (due maschi e tre femmine) nato da Thomas David e Johnnie B. Rowan ed è cresciuto a McMinnville, Tennessee. Da giovane Rowan ha lavorato zappatura erba lampadina per 10 centesimi l’ora, poi eseguendo duro lavoro manuale per 25 centesimi l’ora quando c’era lavoro disponibile. Come molti altri giovani afroamericani, l’infanzia di Rowan fu profondamente influenzata dagli atteggiamenti” Jim Crow ” così prevalenti nel Sud. Mentre la situazione economica e sociale era triste, Rowan era determinato a ottenere una buona istruzione. Eccelse al liceo diplomandosi alla Bernard High School nel 1942 come presidente di classe e valedictorian.

Rowan lasciò McMinnville per Nashville con 77 centesimi in tasca e il sogno di un’istruzione universitaria. Al fine di guadagnare le sue lezioni per il college, si trasferì con i suoi nonni e ha ottenuto un lavoro in un ospedale per la tubercolosi l’estate prima di iscriversi al Tennessee Agricultural and Industrial State College di Nashville nell’autunno del 1942. Durante il suo primo anno Rowan ha partecipato a un programma di formazione che lo ha portato a diventare una delle prime 15 persone afroamericane nella storia degli Stati Uniti ad ottenere una commissione come ufficiale nella Marina degli Stati Uniti. Fu addestrato all’Oberlin College nel nord dell’Ohio e alla Naval Midshipmen School a Fort Schuyler, nel Bronx. Dopo il suo servizio con la Marina durante la seconda guerra mondiale, dove è stato assegnato servizio marittimo (ed eccelleva come vice comandante della divisione comunicazioni), Rowan è tornato a completare i suoi studi presso l’Oberlin College. Ha conseguito la laurea nel 1947 laureandosi in matematica. Ha ricevuto il suo master in giornalismo presso l’Università del Minnesota, sostenendo se stesso scrivendo per due giornali settimanali, il portavoce di Minneapolis e il St. Paul Recorder. Nel 1950 Rowan sposò Vivien Louise Murphy, un’infermiera di sanità pubblica; i loro figli erano Barbara, Carl Jr.e Geoffrey.

Al termine dei suoi studi universitari Rowan si unì al Minneapolis Tribune come copyreader. Divenne un giornalista generale nel 1950. Tra i suoi primi pezzi c’erano una serie di colonne intitolate How Far from Slavery? che ha scritto dopo il ritorno al Sud per studiare questioni razziali. Gli articoli hanno guadagnato diversi riconoscimenti locali e hanno contribuito a Rowan essendo il primo destinatario afroamericano del premio “Outstanding Young Man” di Minneapolis. Gli articoli servirono anche come base per South of Freedom, il suo primo libro (1952).

Ha poi trascorso un anno in India, Pakistan e Sud-est asiatico scrivendo colonne durante il 1954. Questi hanno portato a un secondo libro ben accolto: The Pitiful and the Proud (1956), che si basava sulle sue osservazioni mentre era in Oriente. Un terzo libro, Go South to Sorrow, fu pubblicato nel 1957. Mentre i suoi libri hanno ricevuto consensi favorevoli, le abilità di scrittura di Rowan sono state più comunemente riconosciute per il suo giornalismo. Fu l’unico giornalista a ricevere l’ambito premio “Sigma Delta Chi” per tre anni consecutivi: per la segnalazione generale nel 1954; per la migliore corrispondenza estera nel 1955; e per la sua copertura dei disordini politici nel Sud-est asiatico nel 1956.

Nel gennaio 1961 Rowan accettò un incarico come vice segretario di stato aggiunto per gli affari pubblici nell’amministrazione Kennedy. Era responsabile delle relazioni con la stampa del Dipartimento di Stato. È stato coinvolto nell’area della copertura delle notizie sul crescente coinvolgimento militare degli Stati Uniti in Vietnam e ha fatto anche parte del team negoziale che ha assicurato lo scambio di Francis Gary Powers, che è stato abbattuto sull’Unione Sovietica. Ha accompagnato l’allora vicepresidente Johnson in un tour attraverso il sud-est asiatico, l’India e l’Europa. Durante questo periodo, Rowan divenne il centro di polemiche con il rifiuto della sua domanda di adesione al prestigioso Cosmos Club—le cui qualifiche di appartenenza includevano un lavoro meritevole nella scienza, nella letteratura, nelle professioni apprese e nel servizio pubblico—per motivi razziali. Il Cosmos Club ha quindi approvato una regola che vieta la discriminazione sulla base della razza, ma la nomina di Rowan non è mai stata resuscitata. La controversia ha portato al ritiro della domanda del presidente Kennedy al club quando lo sponsor di Kennedy si è dimesso in segno di protesta.

Rowan ha continuato a servire sia nelle amministrazioni Kennedy e Johnson come ambasciatore in Finlandia (gennaio 1963 a gennaio 1964) e come direttore della U. S. Information Agency (gennaio 1964 a luglio 1965). Nel servire come direttore del U. S. I. A., Rowan è diventato il primo afroamericano a tenere un seggio nel Consiglio di sicurezza nazionale. Con uno staff di 13.000 persone, Rowan supervisionò una vasta rete di comunicazioni governative che includeva l’international Voice of America, i comunicati quotidiani agli Stati Uniti. personale dell’ambasciata in tutto il mondo, e un massiccio programma di guerra psicologica per assistere lo sforzo bellico del Vietnam. Quest’ultimo incarico gli portò critiche, poiché si sentiva che si stava allontanando da altre attività dell’USIA. Rowan si dimise dall’USIA nel 1965 e tornò al suo primo amore-giornalismo, accettando l’offerta di scrivere una rubrica nazionale per il Field Newspaper Service Syndicate e di fare tre commenti radiofonici settimanali per la Westinghouse Broadcasting Company.

Come editorialista e commentatore nazionale, Rowan ha sviluppato una reputazione per essere indipendente e spesso controverso. King a ridurre la sua posizione contro la guerra, perché stava danneggiando la spinta del movimento per i diritti civili e chiedendo le dimissioni di J. Edgar Hoover, il potente direttore dell’FBI, citando abusi di potere e corruzione che gli hanno portato critiche. Mentre Rowan è sempre stato un portavoce per i diritti civili ed economici per gli afroamericani, è stato anche critico nei confronti di coloro che ritiene dovrebbero affrontare in modo più aggressivo quei problemi che riguardano se stessi.

Rowan ha ricevuto il George Foster Peabody Award per il suo speciale televisivo ” Race War in Rhodesia “ed è stato premiato con un Emmy per il suo documentario” Drug Abuse: America’s 64 Billion Dollar Curse.”La sua rubrica di giornale è stata sindacata dal Chicago Sun-Times e ha raggiunto quasi la metà delle case che ricevono giornali negli Stati Uniti. Era in numerosi programmi televisivi di affari pubblici ed era un panelist permanente su ” Agronsky and Company.”Ha anche mandato in onda” The Rowan Report”, una serie quotidiana di commenti sulle stazioni radio ascoltate in tutta la nazione. Prestò servizio come reporter itinerante per il Reader’s Digest e pubblicò regolarmente articoli in quella rivista. Era uno dei docenti più ricercati negli Stati Uniti, parlando nei campus universitari e alle convenzioni di insegnanti, uomini d’affari, leader dei diritti civili e gruppi comunitari.

Una volta ha detto Publisher’s Weekly, “devi stancarti prima di andare in pensione” e ha continuato a pubblicare un certo numero di libri. Hanno incluso: New York Times bestseller che ” fa appello a tutto lo spettro dei lettori. Dream Makers, Dream Breakers: Il mondo di Thurgood Marshall e la prossima guerra razziale in America: un campanello d’allarme