Articles

Carl Emil Pettersson

Carl Emil Pettersson era un marinaio svedese che divenne re dell’isola di Tabar in Papua Nuova Guinea dopo essere naufragato nel 1904. Pettersson era uno dei sei figli di Carl Wilhelm e Johanna Pettersson. Durante un viaggio di reclutamento nel Pacifico, la nave di Pettersson, la Herzog Johan Albrecht affondò il giorno di Natale del 1904, al largo dell’isola di Tabar, nella provincia della Nuova Irlanda. Il cannibalismo non era raro in quei tempi e anche se Pettersson era insolitamente forte, non sarebbe stato una partita per loro. Gli isolani lo portarono dal loro re e la figlia del re si innamorò di lui. I giornali svedesi hanno stampato una serie di storie su Pettersson e le sue avventure. Gli affari andarono bene e aumentò la sua tenuta con due piantagioni, prima Maragon sull’isola di Simberi e poi Londolovit sulle isole del gruppo Lihir.

Pettersson era rispettoso delle usanze locali e mostrava preoccupazione per i suoi dipendenti, cosa insolita all’epoca. Nel 1922, Pettersson viaggiò in Svezia, in parte per cercare una nuova moglie che potesse prendersi cura dei suoi figli. Ha poi incontrato anglo-svedese Jessie Louisa Simpson; insieme tornarono sull’isola di Tabar, dove si sposarono nel 1923. Pettersson ha comunque trovato un deposito d’oro sull’isola di Simberi che ha tenuto segreto per anni. Ancora oggi, il gruppo di isole Tabar ha uno dei più grandi depositi d’oro del mondo. Le sue fortune cambiarono e Pettersson decise di lasciare l’isola. Pettersson lasciò Tabar nel 1935 ma non tornò mai più in Svezia. Carl Pettersson è considerato l’ispirazione per Ephraim Longstocking, il padre di Pippi nella serie per bambini di Astrid Lindgren, Pippi calzelunghe.